Attualità

Speciale #ijf16 – Il quarto giorno del Festival

Speciale #ijf16 – Il quarto giorno del Festival
Annarita Amoruso

Alle ore 16.30 nella Sala dei Notari: Raqqa is Being Slaughtered Silently: il coraggio di raccontare la Siria sotto l’ISIS, l’incontro con due dei fondatori di Raqqa is Being Slaughtered Silently (RBSS), la campagna rivoluzionaria di informazione nata a Raqqa -città della Siria settentrionale al confine con la Turchia, ritenuta sede e capitale dello Stato Islamico- con l’obiettivo di pubblicare e distribuire contenuti online in arabo e in inglese per documentare il massacro nella città, coprendo il silenzio dato dall’assenza di giornalisti sul campo, sia nazionali che internazionali. Con Abdalaziz Alhamza e Hussam Eesa, tra i fondatori di RBSS e Francesca Caferri La Repubblica.

Tiranni, terroristi, interventi stranieri: il triangolo maledetto, è il titolo del talk di Iyad El-Baghdadi attivista per i diritti umani e scrittore; apolide, cresciuto negli Emirati Arabi, da cui è stato espulso dopo essere stato arrestato, ha avuto un ruolo importantissimo durante la Primavera Araba. Dal suo account Twitter ha informato sulla rivoluzione in Egitto, permettendo così al pubblico internazionale di capire quanto stava accadendo. Modera Barbara Serra Al Jazeera English (ore 11.30 Sala dei Notari). Alle ore 12.15 Sala dei Notari, il talk di Peter Greste pluripremiato giornalista e corrispondente australiano -ha lavorato per Reuters, CNN, BBC e, più recentemente, per Al Jazeera English- sul tema della guerra al terrore e la guerra alla libertà di informazione. Modera Marina Petrillo Reported.ly.

Alle ore 15.30 nella Sala dei Notari, l’atteso incontro con la giornalista Franca Leosini autrice del programma televisivo cult, in onda da più di vent’anni Storie Maledette (Rai 3), per la prima volta al Festival Internazionale del Giornalismo. Modera Antonio Sofi Gazebo Rai 3. Si parlerà anche di musica, parole, social e attivismo, al Teatro Morlacchi alle ore 21.00, nell’incontro con Fedez, uno dei rapper più famosi e amati della scena musicale italiana. Con lui sul palco Matteo Grandi direttore Piacere Magazine.

Alle ore 15.30 Palazzo Sorbello, l’incontro sul tema Islam, rifugiati, Europa: la politica oltre la paura, con Michael Braun autore di “Mutti. Angela Merkel spiegata agli italiani” (2015) e Franco Cardini autore del libro “L’Islam è una minaccia. Falso!” (Laterza, 2016); moderati da Tonia Mastrobuoni La Repubblica.

Tra i numerosi panel discussion: Giornalismo economico per tutti, con Lucy Marcus CEO Marcus Venture Consulting, Michael Steen Banca Centrale Europea, Matina Stevis The Wall Street Journal (ore 9.00 Hotel Brufani – Sala Raffaello); Com’è cambiata la diffusione delle news, con Cecile Dehesdin direttrice Buzzfeed Francia, Adriano Farano cofondatore e CEO Watchup, Luca Forlin Google, Garrett Goodman Wochit, Renée Kaplan The Financial Times (ore 16.30 Centro Servizi G. Alessi); Donne “digitali” al comando: era ora! Un incontro con Alexandra Foederl-Schmid direttrice Der Standard, Liz Heron direttrice The Huffington Post, Mitra Kalita direttrice The Los Angeles Times, Raju Narisetti senior vice president strategy News Corp e Madhulika Sikka giornalista (ore 17.30 Hotel Brufani Sala Raffaello).

Il palco del Teatro della Sapienza alle ore 10.00, ospita un incontro su Giornalismo e Silicon Valley: i rapporti in evoluzione fra l’industria delle news e le piattaforme social, con Trushar Barot mobile editor BBC World Service, Emily Bell direttrice Tow Center for Digital Journalism, Madhav Chinnappa direttore strategic relations Google, Mathew Ingram Fortune Magazine e Craig Silverman direttore Buzzfeed Canada.

Alle ore 11.00 Sala Raffaello Hotel Brufani, il panel dal titolo La comunicazione è una bella storia, con Marco Bardazzi executive VP comunicazione esterna Eni, Giovanni Boccia Artieri Università di Urbino, Barbara Sgarzi giornalista e scrittrice, Andrea Vianello giornalista. Come sta cambiando il rapporto tra comunicazione e informazione? Un dialogo sulla narrativa aziendale e il mondo dei media sulla scia della case study: “Eni vs Report”.

Attualità
Annarita Amoruso
@AnnaritaAmoruso

Annarita Amoruso di Loseto, quartiere che per la distanza può essere definito periferico, ma che in realtà appartiene ancora al Comune di Bari. Danzatrice dai 5 ai 23 anni, dal ventesimo anno ad oggi (dopo aver esplorato ogni evoluzione e trasformazione dei sensi legata alle emozioni della danza) ha deciso di dedicarsi al suo futuro lavoro, ovvero quello di giornalista. Laureata in scienze della comunicazione e attualmente praticante del Master in Giornalismo di Bari, cerca di affrontare ogni singola giornata come fosse l’ultima. Testarda quanto basta, schietta in abbondanza, sognatrice illimitata. Tende ad unire piuttosto che dividere, dotata di un forte spirito di gruppo. Punti critici: impulsiva, testarda, eccessivamente sensibile.

More in Attualità

offbvb

“Italia a 5 Stelle”: i commenti di Grillo e l’aggressione al cronista de “Le iene”

Michela Lopez14 ottobre 2019
daniele-de-martino-3

Ad Acquaviva scoppia la polemica contro il rapper che esalta la mala

Simona Latorrata14 ottobre 2019
4c58e1_boldini_opera_homeim_799x400

De Nittis in mostra al “Karol Wojtyla” .Tre quadri per celebrare la Puglia

Simona Latorrata12 ottobre 2019
donna-incinta

In ospedale manca l’anestetista Donna perde il bambino a Vibo Valentia

Mariamichela Sarcinelli11 ottobre 2019
124657191-5784cdc6-8649-4bde-935c-bca8f7a5c9f5

Pompei e Santorini, fascino e terrore: la mostra alle Scuderie del Quirinale

Michela Lopez11 ottobre 2019
petruzzell

Ottantenne alla guida distrugge barriere Petruzzelli

Mariamichela Sarcinelli10 ottobre 2019
Credit photo: La Nazione

Novantenne multata su autobus a Carrara: aveva dimenticato di rinnovare abbonamento

Michele Mitarotondo10 ottobre 2019
halle-sinagoga1

Strage nella sinagoga di Halle Due le vittime del terrorista

Marìcla Pastore10 ottobre 2019
A Turkish n armored vehicles patrol as they conduct a joint ground patrol with American forces in the so-called "safe zone" on the Syrian side of the border with Turkey, near the town of Tal Abyad, northeastern Syria, Friday, Oct.4, 2019. The patrols are part of a deal reached between Turkey and the United States to ease tensions between the allies over the presence of U.S.-backed Syrian Kurdish fighters in the area. (AP Photo/Baderkhan Ahmad)

La Turchia attacca i curdi: nel raid colpiti anche civili

Michela Lopez10 ottobre 2019