Attualità

Fbi chiude indagine Clinton
Trump adesso teme il k.o.

Fbi chiude indagine Clinton
Trump adesso teme il k.o.
Davide Impicciatore

A 48 ore dal voto per le presidenziali americane, James Comey, numero uno dell’Fbi, sgombera ogni sospetto sulla candidata democratica Hillary Clinton. In una lettera indirizzata al Congresso ha annunciato che l’indagine a carico della ex firt lady (il cosiddetto “email-gate”, in cui la Clinton veniva accusata di usare mail di Stato per scopi personali) è chiusa: tutte le email sono state esaminate, senza che vi sia stata trovata traccia di illeciti.

Per questo – scrive Comey – non ci sarà nessuna richiesta di incriminazione dell’ex segretario di Stato. La notizia della chiusura delle indagini preoccupa parecchio il candidato repubblicano, Donald Trump: infatti tutti i sondaggi del week-end che precede l’Election Day vedono la Clinton più vicina a diventare la nuova inquilina della Casa Bianca, in vantaggio sul tycoon (lett. magnate) nello sprint finale. A spingere la candidata democratica ci sarebbero, adesso, gli elettori ispanici, soprattutto dopo l’ipotesi di Trump sulla costruzione di un muro a confine con il Messico, per impedire l’immigrazione da Sud. Gli ultimi sondaggi sono tutti a favore della Clinton, avanti di 5 punti per Abc/Washington Post (48% vs 43%), di 4 punti per Nbc/Wall Street Journal (44% vs 40%) e di 3 punti per Politico/Morning (45% vs 42%).

More in Attualità

4c58e1_boldini_opera_homeim_799x400

De Nittis in mostra al “Karol Wojtyla” .Tre quadri per celebrare la Puglia

Simona Latorrata12 ottobre 2019
petruzzell

Ottantenne alla guida distrugge barriere Petruzzelli

Mariamichela Sarcinelli10 ottobre 2019
Credit photo: La Nazione

Novantenne multata su autobus a Carrara: aveva dimenticato di rinnovare abbonamento

Michele Mitarotondo10 ottobre 2019
halle-sinagoga1

Strage nella sinagoga di Halle Due le vittime del terrorista

Marìcla Pastore10 ottobre 2019
A Turkish n armored vehicles patrol as they conduct a joint ground patrol with American forces in the so-called "safe zone" on the Syrian side of the border with Turkey, near the town of Tal Abyad, northeastern Syria, Friday, Oct.4, 2019. The patrols are part of a deal reached between Turkey and the United States to ease tensions between the allies over the presence of U.S.-backed Syrian Kurdish fighters in the area. (AP Photo/Baderkhan Ahmad)

La Turchia attacca i curdi: nel raid colpiti anche civili

Michela Lopez10 ottobre 2019
primo-municipio

Gettoni Primo Municipio “solo” dopo trenta minuti

Anna Piscopo10 ottobre 2019
centro_convenienza-1024x575

Centro Convenienza di Bari Protesta per stipendi non pagati

Luigi Bussu10 ottobre 2019
nuovo-consiglio-regionale-2

Primarie centrosinistra il 12 gennaio Emiliano annuncia: “Io mi ricandido”

Marìcla Pastore9 ottobre 2019
lp_9684180-o7o50o8mpmjhu7tk1ea2b1iv59tat66498sa9hfc3k

Sospeso il pagamento del debito del Lecce

Luigi Bussu9 ottobre 2019