Attualità

Mille iniziative
Per non dimenticare

Mille iniziative
Per non dimenticare
Annarita Amoruso

Sabato, 27 gennaio, 1945: le truppe armate americane liberano  il campo di concentramento di Auschwitz, in Polonia.

Ogni anno, il mondo  ricorda attraverso eventi, immagini, post sui social, il dolore, le vittime e la storia degli ebrei e del nazifascismo.

Tanti i volumi fruibili in questi giorni: i classici di Levi, la nuova versione del Diario di Anna Frank, la Modernità e Olocausto secondo Zygmunt Bauman fino a una guida dedicata ad Auschwitz e al destino di Etty Hillesum raccontato ai più piccoli.

Gli appuntamenti

In uscita oggi, il libro di uno degli ultimi testimoni, l’ebreo Aharon Appelfeld. “I campi di concentramento – ha spiegato Appelfeld in un’intervista all’ANSA – sono stati un omicidio organizzato, un assassinio industrializzato, un terribile veicolo per lo sterminio del popolo ebraico. Sono stati una colonia penale senza pietà. Naturalmente ciò che sta accadendo in Siria, in Sudan, in altri angoli dell’universo sono terribili orrori, ma non sono campi di concentramento. E’ incomparabile”.

A Roma,  negli spazi della Casina dei Vallati, dal 30 gennaio al 7 maggio, avrà luogo una mostra della propaganda antisemita nazista e fascista allestita ed organizzata dalla Fondazione Museo della Shoah.

E ancora, al cinema c’è  “Maestro”, il film-documentario che narra la storia di Francesco Lotoro, 52enne pianista e compositore di Barletta che, in oltre 20 anni di attività instancabile, è riuscito a recuperare migliaia di spartiti, facendo risuonare tante melodie che tra il 1933 e il 1945 i prigionieri composero nei lager nazisti come un insopprimibile inno alla vita. Il film di Alexandre Valenti, coprodotto tra Italia e Francia è stato presentato il 23 gennaio dall’Istituto Luce-Cinecittà.

Attualità
Annarita Amoruso
@AnnaritaAmoruso

Annarita Amoruso di Loseto, quartiere che per la distanza può essere definito periferico, ma che in realtà appartiene ancora al Comune di Bari. Danzatrice dai 5 ai 23 anni, dal ventesimo anno ad oggi (dopo aver esplorato ogni evoluzione e trasformazione dei sensi legata alle emozioni della danza) ha deciso di dedicarsi al suo futuro lavoro, ovvero quello di giornalista. Laureata in scienze della comunicazione e attualmente praticante del Master in Giornalismo di Bari, cerca di affrontare ogni singola giornata come fosse l’ultima. Testarda quanto basta, schietta in abbondanza, sognatrice illimitata. Tende ad unire piuttosto che dividere, dotata di un forte spirito di gruppo. Punti critici: impulsiva, testarda, eccessivamente sensibile.

More in Attualità

dsf8840

Emiliano su vertici Tap: “Se condannati la Regione chiederà un risarcimento”

Luigi Bussu9 gennaio 2020
Popolare Bari

Un nuovo piano industriale rilancerà la Popolare di Bari?

Cristina Mastrangelo9 gennaio 2020
haftar-conte-690x362

Salta incontro Conte – Serraj. Mosca: Italia disorganizzata

Simona Latorrata9 gennaio 2020
img_2019

Cellamare: bomba dopo le minacce, in pezzi il nuovo impianto sportivo

Claudio Carbone9 gennaio 2020
ragazze-investite-e-uccise-a-roma

Ragazze investite a Roma il 22 dicembre I legali di Genovese ricorrono al Riesame

Luigi Bussu8 gennaio 2020
ostie-crack-1200

Ostie “da sballo” fatte di crack. Scoperto un laboratorio a Torino

Saverio Carlucci8 gennaio 2020
terlizzi-ba-blitz-dei-carabinieri-nel-mirino-il-clan-dello-russo-sequestri-e-decine-di-arresti

Blitz antidroga a Terlizzi Arrestato gruppo di trafficanti

Cristina Mastrangelo8 gennaio 2020
Popolare Bari

Azionisti Popolare di Bari protestano contro la banca

Anna Piscopo19 dicembre 2019
Parigi, 5 dicembre
(AP Photo/Thibault Camus)

Sciopero contro riforma delle pensioni in Francia: manomessa rete elettrica, 90mila case senza luce

Michela Lopez18 dicembre 2019