Spettacolo

Polemiche su “La bella e la bestia”
fra girl power e inclusione sociale

Polemiche su “La bella e la bestia”
fra girl power e inclusione sociale
Maila Daniela Tritto

Una rivisitazione moderna del classico Disney: il 16 marzo La bella e la bestia torna nelle sale italiane con una sceneggiatura in parte stravolta. La novità più evidente è il personaggio di Le Tont (tirapiedi di Gaston e rivale della Bestia) che sarà apertamente omosessuale. «È fantastico essere riusciti ad avere un momento gay in un film Disney», lo ha detto il regista del live-action, Bill Condon.

Questa decisione di cambiare le carte in tavola ha sortito non poche polemiche: soprattutto in Russia dove un deputato ha chiesto al governo la messa al bando del film. Secondo una lettera inviata dal parlamentare Milonov Vitaly al ministro della Cultura Vladimir Medinsky il motivo sarebbe da attribuire a “elementi propagandistici dell’omosessualità”.

Dal 2013, infatti, la legge russa ha stabilito che l’omosessualità non è da includere fra le “relazioni sessuali non tradizionali”. La replica del personaggio che interpreta Le Tont, Josh Gad non è tardata ad arrivare: «Là fuori c’è molta paura di ciò che non capiamo e di ciò che non sappiamo. Il film parla di inclusione, e il tema è quello di non giudicare mai un libro dalla copertina».

Al di là delle polemiche fatte al personaggio, la nuova versione de La bella e la bestia è un concentrato di “girl power” (così lo ha definito oggi l’Ansa). La protagonista assoluta è sempre lei, Belle, interpretata da Emma Watson. A proposito l’attrice di Harry Potter è stata al centro delle polemiche fatte al suo seno (che si vede in parte) sulle foto artistiche pubblicate sulla rivista Vanity Fair.

L’attrice (da sempre impegnata a promuovere l’uguaglianza dei diritti di tutti) ha risposto alle accuse tramite l’agenzia di stampa Reuters: «Femminismo vuol dire dare alle donna la possibilità di scelta, non è un bastone con cui colpire altre donne, significa libertà e liberazione, uguaglianza». E ha concluso: «Non so veramente cosa abbia a che fare il mio seno con tutto questo».

Spettacolo
Maila Daniela Tritto

È nata il 25 ottobre 1987 a Venosa. Laureata in Scienze della comunicazione e in Informazione e sistemi editoriali all’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”. Da sempre interessata ai Women’s Studies, ha scritto la sua tesi di laurea magistrale dal titolo: "Donne tra le lettere. Per una storia dell’editoria e dell’opinione pubblica nell’Europa moderna". Nutre una profonda passione per tutto ciò che riguarda la cultura: dalla letteratura al teatro, dal cinema alla fotografia. Ha scritto e scrive tuttora per alcune riviste specializzate nel settore culturale, come "ArtsLife". È inoltre interessata al giornalismo di moda. Per diverso tempo ha lavorato come editor e correttrice di bozze per una casa editrice di Milano.

More in Spettacolo

Webnotte con Ernesto Assante e Gino Castaldo

Webnotte raddoppia sul Web e in Tv Tanta musica con Assante e Castaldo

Maila Daniela Tritto28 marzo 2017
david

David di Donatello: vince Virzì
A Benigni premio alla carriera

Bianca Chiriatti28 marzo 2017
Giorgia in Oronero

Giorgia e il suo Oronero Tour
Al Palaflorio di Bari l’8 aprile

Maila Daniela Tritto27 marzo 2017
Un documentario dedicato alla vita del politico e statista, in onda su Sky Arte HD.

Aldo Moro: l’uomo e la sua politica
un documentario in onda su Sky Arte

Maila Daniela Tritto17 marzo 2017
La band irlandese The Cranberries

The Cranberries: il nuovo album
“Something Else” con nuove canzoni

Maila Daniela Tritto15 marzo 2017
vf

Sognatrice coi piedi per terra
Valeria Farinacci si racconta

Bianca Chiriatti8 marzo 2017
Chris Martin, il frontman dei Coldplay.

“Hypnotised” è l’ultima creatura:
ritorno al passato con i Coldplay

Maila Daniela Tritto2 marzo 2017
Casey Affleck agli Oscar 2017

La rivincita di Casey Affleck:
Miglior protagonista agli Oscar

Maila Daniela Tritto28 febbraio 2017
Ligabue in "Made in Italy"

Ligabue tra palco e realtà:
Da stasera al Palaflorio di Bari

Maila Daniela Tritto23 febbraio 2017