Cronaca

Disastro ferroviario sui manifesti Castellano ritira la candidatura

Disastro ferroviario sui manifesti Castellano ritira la candidatura

Daniela Castellano ha annunciato il ritiro della sua candidatura a consigliere comunale di Bari, nelle elezioni del prossimo 26 maggio nella lista di Forza Italia. La decisione è scaturita in seguito alle polemiche sui suoi manifesti elettorali, che avevano come sfondo l’immagine dell’incidente ferroviario tra Andria e Corato. Sul manifesto era presente lei sulla sinistra e la frase “Mai più. La sicurezza dei cittadini viene prima d’ogni altra cosa” a destra con sullo sfondo, in un’immagine che sfumava sui suoi capelli, la foto del disastro sulla linea Andria-Corato.

Candidata per un posto in consiglio comunale col centrodestra, con il candidato-sindaco Pasquale Di Rella, la Castellano ha annunciato dopo sole 24 ore dalla diffusione del manifesto il suo ritiro con un post su Facebook: «Ma chi me lo fa fare a prendermi tutti questi anatemi? Il mio bersaglio era provocare la malapolitica, ho lanciato il messaggio provocatorio che senza sicurezza si muore. Ora posso tranquillamente dire a chiare lettere che la politica non mi interessa e tanto meno fare la consigliera: la politica non mi piace e non fa per me».

Daniela Castellano è presidente dell’Astip (Associazione strage treni in Puglia), il gruppo che raccoglie i parenti vittime dell’incidente, e figlia di Enrico, una delle 23 vittime. Il disastro ferroviario tra Andria e Corato è avvenuto il 12 luglio 2016 nelle campagne tra la stazione di Andria e la stazione di Corato, al km 51 della ferrovia Bari-Barletta. Con 23 vittime e oltre 50 feriti è uno dei più gravi incidenti ferroviari mai avvenuti in Puglia.

More in Cronaca

Di Maio su ex Ilva

Nuovi commissari all’ex Ilva Di Maio: “Inizia la fase due”

Anna Piscopo24 aprile 2019
assoluzione-per-biallo-e-parisi

Inchiesta tangenti a Trani, c’è un altro pm indagato

Michele Mitarotondo24 aprile 2019
ambulanza

Monopolitano di 26 anni muore per soffocamento

Cristina Mastrangelo23 aprile 2019
sgombero-mezzanone-1-1

Ruspe di nuovo in azione a Borgo Mezzanone

Luigi Bussu18 aprile 2019
massimo-bordin-1024x666

È morto Massimo Bordin, ha guidato Radio Radicale

Michela Lopez18 aprile 2019
Delegazione Regione Puglia a Mosca

Sanità, cultura e turismo. Bari e Mosca più vicine

Saverio Carlucci18 aprile 2019
cagnano-varano

Il carabiniere ferito a Cagnano Varano: «Primo pensiero al collega Di Gennaro»

Michele Mitarotondo18 aprile 2019
fonte: La Repubblica bologna https://www.google.com/search?biw=1536&bih=722&tbm=isch&sa=1&ei=DXm3XMSZB-K01fAPkqeZ6AI&q=bambino+ebreo+aggredito+a+bologna&oq=bambino+ebreo+aggredito+a+bologna&gs_l=img.3...20080.31476..31635...0.0..1.165.3296.43j2......2....1..gws-wiz-img.....0..0j35i39j0i67j0i5i30j0i8i30j0i24j0i30.5iUs3iW4aq8#imgrc=ZpwvDLaFCtb0wM:

Studente ebreo aggredito a Bologna. Frase shock in una scuola media

Saverio Carlucci17 aprile 2019
osp-ponte-a-niccheri

Gita scolastica con ricovero per undici liceali tarantini

Claudio Carbone17 aprile 2019