Politica

L’ex sindaco Giorgino: “Ad Andria tradito il mandato popolare”

L’ex sindaco Giorgino: “Ad Andria tradito il mandato popolare”
Claudio Carbone

A poche ore dall’ultimo consiglio comunale nel quale la bocciatura del bilancio ha formalmente segnato la caduta della giunta comunale, il sindaco di Andria, Nicola Giorgino, ha sostenuto le sue ragioni in conferenza stampa. L’ex primo cittadino ha attaccato apertamente, con tanto di cartelli, i consiglieri di maggioranza di Forza Italia definendoli “traditori del mandato popolare”. Secondo il sindaco “non votare il bilancio non ha nulla di amministrativo, ma si fonda su ragioni politiche se non addirittura personali”.Il riferimento è all’avvicinamento di Giorgino alla Lega: “Mi accusano di salire sul carro del vincitore quando invece secondo me sono loro che sono in cerca di una scialuppa di salvataggio. Io percorro coerentemente le ragioni del centrodestra che oggi non può che rispecchiarsi in quella che è l’attività politica che la Lega sta portando avanti con grande determinazione per l’ammodernamento di questo paese”. L’ex primo cittadino ha dichiarato di voler continuare la sua esperienza politica in una diversa coalizione di centrodestra, composta dai consiglieri e dagli assessori che hanno agito con coerenza votando il bilancio di previsione. Ora, come ha chiarito Giorgino ai giornalisti, verrà avviato dalla Prefettura l’iter procedurale che porterà alla guida dell’amministrazione andriese un Commissario Prefettizio fino al prossimo appuntamento elettorale del 2020. La speranza espressa dal sindaco è che “il Commissario non perda i finanziamenti per le opere già in cantiere”.

More in Politica

paolo_borsellino_e_leonardo_sciascia

Commissione Parlamentare Antimafia: Pubblicati i documenti dal 1963 al 2001

Claudio Carbone17 luglio 2019
shutterstock_509582812

La legge sul Libro passa alla Camera: “Promuoviamo il progresso civile”

Simona Latorrata17 luglio 2019
ursula

URSULA VON DER LEYEN ALLA COMMISSIONE UE SARA’ LA PRIMA DONNA PRESIDENTE

Cristina Mastrangelo17 luglio 2019
carolini_obb-kxmh-u3130239010974x3c-656x492corriere-web-sezioni-kahe-u31304701659902he-656x492corriere-web-sezioni

Sea Watch: Carola ha querelato Salvini

Marìcla Pastore12 luglio 2019
ursula

“MI BATTERò PER IL SALARIO MINIMO NEI PAESI DELL’UE” URSULA LEYEN CERCA DI CONQUISTARE FIDUCIA DEI SOCIALISTI

Mariamichela Sarcinelli11 luglio 2019
emendamenti-sicurezza-bis

Un mare di emendamenti sul decreto “Sicurezza bis”

Claudio Carbone10 luglio 2019
Foto Fabio Cimaglia / LaPresse
14-06-2017 Roma 
Politica
Camera dei Deputati - ddl Penale



Photo Fabio Cimaglia / LaPresse
14-06-2017 Roma (Italy)
Politic
Chamber of Deputies - Draft law on criminal procedure

Taglio ai vitalizi Bocciato ricorso

Cristina Mastrangelo9 luglio 2019
epa07691742 The new European Parliament President David-Maria Sassoli from the Group of the Progressive Alliance of Socialists and Democrats in the European Parliament reacts after the announcement of the results on the Parliament's President at the European Parliament, in Strasbourg, France, 03 July 2019. A vote for the new EU Parliament's presidency had been postponed to 03 July 2019 following the parliament's inaugural session on 02 July.  EPA/PATRICK SEEGER

Due donne a vertici dell’Unione europea

Mariamichela Sarcinelli4 luglio 2019
ukraine-election-2019-who-is-new-president-volodymyr-zelensky

Il comico Volodymyr Zelensky nuovo presidente dell’Ucraina

Luigi Bussu23 aprile 2019