estero

Il comico Volodymyr Zelensky nuovo presidente dell’Ucraina

Il comico Volodymyr Zelensky nuovo presidente dell’Ucraina

Dalla finzione alla realtà: il comico Volodymyr Zelensky è il nuovo presidente dell’Ucraina. Ha sconfitto al ballottaggio il presidente uscente Petro Poroshenko, del partito di centrodestra Solidarietà, con la netta maggioranza del 73% dei voti. È il primo presidente dichiaratamente ebreo della storia dell’Ucraina, unico Paese insieme a Israele con presidente e primo ministro ebrei. Il premier, infatti, è Volodymyr Groysman, nato in Ucraina da genitori ebrei.

Zelensky è un attore e comico di 41 anni senza alcuna esperienza politica, diventato famoso per l’interpretazione di Vasyl Holoborodko, un professore di storia diventato presidente dell’Ucraina per caso e impegnato a combattere la corruzione, nella serie tv “Servitore del popolo”. Dalla fiction della tv alla realtà dunque, con Zelensky che ha chiamato il suo partito con lo stesso titolo del programma tv. Al primo turno Zelensky aveva ottenuto circa il 30% delle preferenze, 5,7 milioni di voti: il doppio di quelle del suo avversario, circa il 16% con 3 milioni di voti. L’attore è arrivato al secondo turno da grande favorito, anche nei sondaggi, che lo davano intorno al 70% delle preferenze.

Come il personaggio fittizio della Tv, anche Zelensky, nella campagna elettorale, ha annunciato di voler combattere la corruzione e contrastare l’influenza degli oligarchi ucraini. Tuttavia, a parte i proclami, non si sa niente delle sue idee politiche e della sua posizione nei confronti della Russia. Il Cremlino nel 2014 ha annesso la penisola di Crimea e, sempre dal 2014, sostiene i separatisti nella regione del Donbass, dove ancora si combatte. Non esiste un programma elettorale dettagliato presentato dal partito del neo presidente, né lui ha mai partecipato a dibattiti televisivi con altri candidati o concesso interviste. Inoltre potrebbe essere meno ostile agli oligarchi di quanto vorrebbe far sembrare. La serie tv è infatti trasmessa dal canale televisivo di proprietà di Igor Kolomoisky, l’oligarca reputato una delle tre persone più ricche del Paese, adesso in fuga dalla giustizia ucraina a Tel Aviv e considerato un amico personale del nuovo Presidente. L’ex governatore della regione di Dnepropetrovsk è accusato di aver fatto sparire 1.8 miliardi di dollari aiuti finanziari del Fondo Monetario Internazionale, versati all’Ucraina nell’aprile 2014, tramite la sua banca, la PrivatBank.

 

More in estero

Delegazione Regione Puglia a Mosca

Sanità, cultura e turismo. Bari e Mosca più vicine

Saverio Carlucci18 aprile 2019
Libya's UN-backed Prime Minister-designate, Fayez al-Sarraj, flanked by members of the presidential council, speaks during a press conference on March 30, 2016 in the capital Tripoli. 
Fayez al-Sarraj arrived in Tripoli following months of mounting international pressure for the country's warring sides to allow him to start work. / AFP / STRINGER

Il monito del Premier Libico al-Sarraj: “Pronti 800mila migranti verso l’Europa”

Luigi Bussu16 aprile 2019
notre-dame-incendio

Notre Dame nelle fiamme I francesi: “La ricostruiremo”

Simona Latorrata16 aprile 2019
netanyahu

Netanyahu vince in Israele È il premier più longevo

Marìcla Pastore10 aprile 2019