Senza categoria

Sri Lanka: rete internazionale dietro gli attentati di Pasqua

Sri Lanka: rete internazionale dietro gli attentati di Pasqua
Claudio Carbone

Il bilancio degli otto attacchi compiuti in simultanea domenica mattina in Sri Lanka (sei nella capitale Colombo e altri due a Negombo e Batticaloa) è di oltre 300 morti (36 stranieri) e 500 feriti.
Obiettivi dei terroristi cinque chiese e tre resort di lusso frequentati anche da occidentali.
Responsabile della strage sarebbe il National Tawheed Jamaath (un gruppo jihadista locale), anche se a quasi due giorni dal massacro manca però una rivendicazione.
Come spiega Amarnath Amarasingam, analista allo Sri Lankan Institute for Strategic Dialogue, «la scelta dei bersagli e il tipo di attacchi mi rendono molto scettico sul fatto che siano stati condotti da un gruppo locale senza un coinvolgimento esterno». Anche perché «non ci sono ragioni per una formazione locale per attaccare chiese».
Le indagini si sono concentrate su uno degli attentatori, Moulvi Zahran Hashim, noto predicatore filo-Isis e tra i leader del gruppo jihadista. La sua identificazione non è ancora ufficiale ma sarebbe stata confermata dagli investigatori ai media americani.
Lo Sri Lanka può apparire un obiettivo marginale, ma possiede alcune caratteristiche interessanti per i jihadisti.
Il Paese, lacerato da divisioni etniche e religiose, ha vissuto una guerra civile dal 1983 al 2009. Il conflitto ha visto la maggioranza cingalese di fede buddista, circa il 70 per cento della popolazione, contrapporsi alla minoranza Tamil, per metà induista e per il resto di fede islamica (circa l’8 per cento) o cristiana (il 7%). La pace è precaria e gli estremisti hanno interesse a riaccendere le tensioni.

Senza categoria

More in Senza categoria

nuccio_altieri00

Lega Puglia sceglie Altieri alla Regione. Aria di divisione nel centrodestra

Saverio Carlucci22 maggio 2020
eurogruppo-oggi

Covid-19: All’Eurogruppo l’Olanda fa muro Conte: Europa unita o addio sogno europeo

Luigi Bussu9 aprile 2020
immagine-tg

TG FLASH MEDIATERRANEONEWS Edizione del 5 febbraio 2020

Anna Piscopo5 febbraio 2020
foggia

Procuratore De Raho a Foggia “Zone grigie rafforzano la mafia“

Mariamichela Sarcinelli28 gennaio 2020

ArcelorMittal adesso si difende: “Comodo accusare l’investitore straniero”

Saverio Carlucci18 dicembre 2019

Confessa omicidio per salvare moglie e figlia. La vittima era amante di entrambe le donne

Saverio Carlucci11 dicembre 2019
le-sardine-di-bari-2

Seimila Sardine a Bari unite contro l’odio 

Marìcla Pastore9 dicembre 2019

Derubano stazione di servizio. Denunciati 4 ultras del Corato

Saverio Carlucci6 dicembre 2019

Un milione e mezzo di euro nel tir. I conducenti tentano la fuga a piedi

Saverio Carlucci3 dicembre 2019