Attualità

Colline del Prosecco patrimonio Unesco ma c’è anche chi contesta la decisione

Colline del Prosecco patrimonio Unesco ma c’è anche chi contesta la decisione
Claudio Carbone

È arrivata ieri la decisione del World Heritage Commettee, composto da rappresentanze di 21 Stati, di inserire le colline del Prosecco nell’elenco dei siti “Patrimonio Mondiale dell’Umanità”. Salgono così a 55 i siti italiani presenti in questo ambito elenco.
L’attesa decisione arriva dopo la bocciatura dell’anno scorso (per due voti). La candidatura, proposta sin dal 2010 era stata presentata nel 2017 dall’allora ministro per le Politiche agricole Maurizio Martina.
Soddisfazione è stata espressa da molti esponenti del governo, dal Ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi a quello delle Politiche agricole Gian Marco Centinaio, ai due vice premier Luigi Di Maio e Matteo Salvini. Lo stesso Maurizio Martina si è dichiarato felice di aver contribuito all’obiettivo.
Con il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia, festeggiano tutti i protagonisti del comparto, propulsore e anima della candidatura sono stati, infatti, i produttori del Consorzio del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg che brindano anche ai 464 milioni di bottiglie vendute lo scorso anno e all’aumento record del 21% nelle vendite.
Umore diverso per le numerose associazioni ambientaliste (fra cui Pesticides Action Network – PAN Italia, WWF e Legambiente) e comitati che da tempo tentavano di opporsi a questo riconoscimento. Sostengono, in particolare, che le colline di Conegliano Valdobbiadene sono ormai diventate il simbolo di una monocoltura vinicola industrializzata che fa un uso smodato di pesticidi, cancella la biodiversità, producendo un’insostenibile erosione di suolo.
I trattamenti chimici metterebbero sempre più a rischio la qualità delle acque, del terreno e soprattutto la salute delle comunità locali portando le coltivazioni anche in prossimità di case e asili come nel caso di Vittorio Veneto.

Attualità

More in Attualità

elicotterobaratti

Elicottero precipita in mare a Livorno: morta la pilota, c’è anche un disperso

Michela Lopez23 luglio 2019
waterfront-7-3

Oltre 200 attività a Bari, per chi resterà in città

Simona Latorrata23 luglio 2019
bari-lama-san-giorgio-pantano

Liquami in area protetta. Arrestati quattro di Bari

Simona Latorrata19 luglio 2019
assenteismo-675

Assenteismo in ospedale. Raffica di arresti e indagati tra Puglia e Campania

Anna Piscopo19 luglio 2019
67118939_2248170421967848_5832223867485028352_o

Bari, presentata ‘Muvt’: la soluzione al trasporto cittadino in un’app

Michele Mitarotondo18 luglio 2019
garavaglia_assolto

Assoluzione per il leghista Massimo Garavaglia

Claudio Carbone18 luglio 2019
blitz-carabinieri-630160-660x368

Mafia: nuovo maxiblitz a Palermo contro i clan Inzerillo e Gambino

Michela Lopez18 luglio 2019
rottura-fogna-2

Torna il divieto di balneazione a Torre Quetta

Luigi Bussu18 luglio 2019
ROME, ITALY - FEBRUARY 20:  Andrea Camilleri attends 'La Scomparsa Di Pato' photocall at Alfredo Restaurant on February 20, 2012 in Rome, Italy.  (Photo by Ernesto Ruscio/Getty Images)

Funerali del maestro Camilleri In migliaia a rendergli omaggio

Cristina Mastrangelo18 luglio 2019