estero

AMBASCIATORE BRITANNICO: “TRUMP INETTO” LA RISPOSTA: “NON TRATTEREMO Più CON LUI”

AMBASCIATORE BRITANNICO: “TRUMP INETTO” LA RISPOSTA: “NON TRATTEREMO Più CON LUI”

Con un tweet Donald Trump ha dichiarato di non voler più trattare con l’ambasciatore britannico Kim Darroch che in comunicazioni riservate, pubblicate domenica su Daily Mail, lo ha definito “goffo” e “inetto”. Donald Trump, nel tweet non ha perso l’occasione per criticare la premier britannica uscente Theresa May, aggiungendo di non vedere l’ora che ci sia un nuovo capo del governo. La premier britannica è stata accusata da Donald Trump per aver combinato un pasticcio con la Brexit. “Theresa May e i suoi hanno fatto un disastro con la Brexit: io le ho sempre detto che cosa doveva fare ma non mi ha mai ascoltato”, alcune delle parole usate da Trump su Tweet. Il governo britannico ha confermato la veridicità di quei documenti riservati, sottolineando la gravità della fuga di notizie. La crisi arriva proprio in un momento delicato in cui devono essere stabiliti i rapporti commerciali fra il governo britannico e gli Usa, prima che il governo britannico abbandoni l’Unione europea.

estero

More in estero

new-york-blackout

LA GRANDE MELA SI SPEGNE UN BLACKOUT CAUSA IL PANICO

Mariamichela Sarcinelli15 luglio 2019
0

Trump contro i social: “regolamentare a tutela della libertà”

Michela Lopez12 luglio 2019
5d1ccc7d2400005f00faa5b7

Libia: dopo il raid aereo di Haftar, sono liberi trecentocinquanta migranti

Simona Latorrata10 luglio 2019
kyriakos-mitsotakis

Elezioni politiche in Grecia Netta vittoria di Mitsotakis

Luigi Bussu8 luglio 2019
ukraine-election-2019-who-is-new-president-volodymyr-zelensky

Il comico Volodymyr Zelensky nuovo presidente dell’Ucraina

Luigi Bussu23 aprile 2019
Delegazione Regione Puglia a Mosca

Sanità, cultura e turismo. Bari e Mosca più vicine

Saverio Carlucci18 aprile 2019
Libya's UN-backed Prime Minister-designate, Fayez al-Sarraj, flanked by members of the presidential council, speaks during a press conference on March 30, 2016 in the capital Tripoli. 
Fayez al-Sarraj arrived in Tripoli following months of mounting international pressure for the country's warring sides to allow him to start work. / AFP / STRINGER

Il monito del Premier Libico al-Sarraj: “Pronti 800mila migranti verso l’Europa”

Luigi Bussu16 aprile 2019
notre-dame-incendio

Notre Dame nelle fiamme I francesi: “La ricostruiremo”

Simona Latorrata16 aprile 2019
netanyahu

Netanyahu vince in Israele È il premier più longevo

Marìcla Pastore10 aprile 2019