Locale

In via Sparano a Bari Montati i nuovi segnali

In via Sparano a Bari Montati i nuovi segnali

In via Sparano, a Bari, sono stati montati ieri i nuovi cartelli. I primi 34, dei 36 totali previsti dal progetto (quattro per ogni isolato), sono stati sistemati negli incroci con le traverse di via Sparano. I due mancanti saranno montati oggi. I cartelli indicano i parcheggi destinati alle persone con disabilità, alle bici, alle motociclette e alle operazioni di carico e scarico. I nuovi segnali sono stati realizzati in acciaio e in modo artigianale.

Oltre ai cartelli, è stata disposta una nuova segnaletica orizzontale. A seguire, saranno collocate 8 postazioni con rastrelliere per il parcheggio delle biciclette, una per ogni incrocio, di 5 archi ciascuna. Secondo il progetto, sono previste nuove aree per il parcheggio delle moto e per il carico e scarico delle merci, per evitare che questi mezzi sostino nelle aree pedonali.

Il costo complessivo per i lavori di segnaletica stimato dal Comune di Bari è di 68.000 euro.

“Oggi via Sparano è una strada nuova, moderna, che offre degli standard architettonici differenti rispetto al passato, – ha spiegato l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso – per questo anche la differenza di questi dettagli è importante. Contiamo per quest’estate di terminare tutti gli interventi anche sugli incroci”. “Monitoreremo costantemente, anche tramite 45 telecamere installate lungo questa strada, il livello di utilizzo di tutti questi posti speciali, anticipando sin d’ora la possibilità di estendere ulteriormente il numero di posti moto e bici in– ha concluso – per rispondere alle esigenze di quei cittadini, sempre più numerosi, che utilizzano mezzi a due ruote per spostarsi in città”.

Locale

More in Locale

Filippo Caracciolo

Presunti appalti truccati in Puglia. Indagato ex assessore all’Ambiente

Anna Piscopo20 novembre 2019
Credits: Radio Selene

Paganese Bari 0-1. I pugliesi sono quinti

Anna Piscopo18 novembre 2019
omicidio-madonnella-2-2-2

Uccise e nascose la convivente nell’armadio: condannato a 22 anni di reclusione

Michela Lopez13 novembre 2019
diocar

Droga e cellulari in carcere. In Puglia il fenomeno cresce

Saverio Carlucci12 novembre 2019
de-laurentiis

Il Bari calcio è già storia: c’è il progetto di un museo

Anna Piscopo12 novembre 2019
mediciubb

Alcolici in corsia nel Barese. Richiamati medici e infermieri

Saverio Carlucci7 novembre 2019
timthumb

A Triggiano un papà picchia compagno di scuola del figlio

Michela Lopez7 novembre 2019
polizia

Sorpresi con auto rubate Sparano agli agenti accorsi

Luigi Bussu7 novembre 2019
Angelo e Napoleone Cera

I Cera restano ai domiciliari. Riqualificate le accuse

Anna Piscopo7 novembre 2019