Attualità

Mafia: nuovo maxiblitz a Palermo contro i clan Inzerillo e Gambino

Mafia: nuovo maxiblitz a Palermo contro i clan Inzerillo e Gambino
Michela Lopez

Erano fuggiti negli Stati Uniti dopo essere stati decimati, negli anni 80, dal clan di Toto Riina. I sopravvissuti delle famose famiglie di Cosa Nostra, Gambino e Inzerillo, erano tornati in Italia per ricostruire il loro impero mafioso. Tuttavia, questa mattina un maxi blitz a Palermo ha fermato tutti i loro affari.

Duecento uomini della squadra mobile della polizia e gli uomini dell’Fbi di New York hanno arrestato 19 esponenti delle due famiglie. Sui due famosi clan di Cosa Nostra avevano già indagato anni fa Boris Giuliano e Giovanni Falcone. Rientrati a Palermo nei primi anni 2000, gli Inzerillo si erano insediati a Passo di Rigano e i Gambino a Torretta. Avevano ricominciato a fare i soliti affari di mafia, mantenendo saldi legami con gli Stati Uniti, tra Brooklyn, State Island e New Jersey.
Su di loro ha iniziato a indagare il pool della Procura di Palermo, guidato dal procuratore Francesco Lo Voi e l’aggiunto Salvatore De Luca. Gli eredi di John Gambino e di Totuccio Inzerillo mantenevano un basso profilo senza clamore e grandi manifestazioni. Gli arrestati dovranno rispondere, a vario titolo, di associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsione aggravata, concorso esterno in associazione mafiosa, trasferimento fraudolento di valori aggravato e concorrenza sleale aggravata dal metodo mafioso.

Attualità
Michela Lopez

Classe 1993. Laureata in lingue all'Università degli studi di Bari "Aldo Moro”. La mediazione è l’essenza della comunicazione, sia a livello "interculturale" che a livello "intraculturale". La mia idea di giornalismo è ripresa perfettamente nel film The Post: “The press was to serve the governed, not the governors". Appassionata di spettacoli, cronaca e musica (Let' rock!)

More in Attualità

bollettino-22-maggio

Covid-19: numeri ancora in calo Iss: “Non abbassiamo la guardia”

Claudio Carbone22 maggio 2020
093731269-875a45b0-0762-4a2a-9385-7601c6705fd8

Aumentano i controlli anti-movida a Bari. Decaro: giovani da responsabilizzare

Luigi Bussu22 maggio 2020
img_attualita_patriottismoeconomico

Patto Stabilità sospeso fino al 2021 La proposta di Parigi in sostegno all’Europa

Marìcla Pastore22 maggio 2020
unnamed-1

Università: lezioni online fino a gennaio 2021, rimangono aperti solo biblioteche e laboratori

Michela Lopez22 maggio 2020
giove

Ex Ilva, lunedì sciopero generale Sindacati: “Situazione insostenibile”

Anna Piscopo22 maggio 2020
stadio

Figc: I campionati di A, B e C vanno conclusi, ma la decisione finale spetta al Governo

Claudio Carbone21 maggio 2020
refinery-4800320_1920

Brindisi avvolta da emissioni del petrolchimico: il sindaco blocca gli impianti di Versalis

Michela Lopez21 maggio 2020
de-donno

De Donno cittadino onorario di Lequile per lotta a Covid-19 con terapia al plasma

Michele Mitarotondo21 maggio 2020
movida

Premier Conte: “No a movida”. Multe da 400 a 3mila euro

Anna Piscopo21 maggio 2020