Attualità

Tumore al seno: nuove terapie aumentano la sopravvivenza

Tumore al seno: nuove terapie aumentano la sopravvivenza
Michela Lopez
“Il tumore al seno avanzato o metastatico, che colpisce in Italia attualmente circa 37mila donne, diventa oggi più aggredibile grazie alle nuove terapie: si allunga la sopravvivenza di queste pazienti che, ora, in un’alta percentuale sono vive dopo 4 anni e per molte di loro anche il momento di effettuare la chemioterapia può essere ritardato notevolmente”.
È il quadro incoraggiante che arriva dal Congresso della Società europea di oncologia medica (Esmo), dove sono stati presentati vari studi su questa tipologia di tumore.
Secondo un primo studio presentato, Il Monaleesa, la terapia mirata con la molecola ribociclib riduce del 28% il rischio di morte ed il 58% delle pazienti è vivo dopo quasi 4 anni. Lo studio ha valutato l’efficacia e la sicurezza della molecola in combinazione con la terapia ormonale. In Italia vivono più di 37mila donne con diagnosi di tumore della mammella metastatico – afferma Michelino De Laurentiis, direttore del Dipartimento di Oncologia Senologica e Toraco-Polmonare, Istituto Nazionale Tumori Pascale di Napoli.
Questa classe di farmaci permette ora di evitare il ricorso alla chemioterapia in prima linea o di posticiparla, con grandi vantaggi per le pazienti in termini di qualità di vita e di minori tossicità.
Risultati importanti arrivano anche dallo studio Monarch 2, pubblicato in contemporanea su Jama Oncology: ha dimostrato che la terapia con la molecola a bersaglio mirato abemaciclib in associazione alla terapia ormonale, è in grado di garantire un allungamento di vita mediano pari a 9.4 mesi nelle pazienti di tutte le fasce di età. Questo risultato, affermano gli oncologi, sarà un’arma chiave per le 10mila nuove pazienti italiane che ogni anno lottano contro un carcinoma mammario avanzato.
Attualità
Michela Lopez

Classe 1993. Laureata in lingue all'Università degli studi di Bari "Aldo Moro”. La mediazione è l’essenza della comunicazione, sia a livello "interculturale" che a livello "intraculturale". La mia idea di giornalismo è ripresa perfettamente nel film The Post: “The press was to serve the governed, not the governors". Appassionata di spettacoli, cronaca e musica (Let' rock!)

More in Attualità

bollettino-22-maggio

Covid-19: numeri ancora in calo Iss: “Non abbassiamo la guardia”

Claudio Carbone22 maggio 2020
093731269-875a45b0-0762-4a2a-9385-7601c6705fd8

Aumentano i controlli anti-movida a Bari. Decaro: giovani da responsabilizzare

Luigi Bussu22 maggio 2020
img_attualita_patriottismoeconomico

Patto Stabilità sospeso fino al 2021 La proposta di Parigi in sostegno all’Europa

Marìcla Pastore22 maggio 2020
unnamed-1

Università: lezioni online fino a gennaio 2021, rimangono aperti solo biblioteche e laboratori

Michela Lopez22 maggio 2020
giove

Ex Ilva, lunedì sciopero generale Sindacati: “Situazione insostenibile”

Anna Piscopo22 maggio 2020
stadio

Figc: I campionati di A, B e C vanno conclusi, ma la decisione finale spetta al Governo

Claudio Carbone21 maggio 2020
refinery-4800320_1920

Brindisi avvolta da emissioni del petrolchimico: il sindaco blocca gli impianti di Versalis

Michela Lopez21 maggio 2020
de-donno

De Donno cittadino onorario di Lequile per lotta a Covid-19 con terapia al plasma

Michele Mitarotondo21 maggio 2020
movida

Premier Conte: “No a movida”. Multe da 400 a 3mila euro

Anna Piscopo21 maggio 2020