Economia

Dazi USA: salvi mozzarella e pecorino, Colpiti grana, provolone e gorgonzola

Dazi USA: salvi mozzarella e pecorino, Colpiti grana, provolone e gorgonzola
Luigi Bussu

Saranno soprattutto i formaggi, in Italia, a subire i dazi che il governo americano imporrà ad alcuni prodotti europei. Al momento, sarebbero salvi i prosciutti Dop, come il San Daniele e il Parma, mentre non rischiano i vini, l’olio d’oliva, la pasta e le conserve vegetali. La lista completa dei prodotti colpiti dai dazi è stata pubblicata sul sito del dipartimento del Commercio degli Stati Uniti.
Tra loro ci sono Grana padano, Parmigiano Reggiano, Provolone, Asiago e Gorgonzola, ai quali sarà applicato un dazio aggiuntivo del 25%. Sono esclusi dalla lista la mozzarella di Bufala Campana Dop (secondo il Sole 24 Ore per un accordo con il Consortium of common food names, un consorzio di produttori Usa di formaggi “italian sounding”) e il Pecorino romano Dop, prodotto in Sardegna.


Come ha spiegato il presidente del Consorzio di tutela del Pecorino romano dop, Salvatore Palitta, il formaggio sardo sarebbe in salvo in quanto classificato come formaggio “da grattugia”, dunque senza concorrenti nel mercato americano, dove i prodotti da grattugiare sono prodotti solo con latte bovino.
I dazi partiranno dal prossimo 18 ottobre. Lo scorso mercoledì l’Organizzazione mondiale del commercio (WTO) ha stabilito, infatti, che gli Stati Uniti potranno imporre, su merci provenienti dall’Unione Europea, dazi per 7,5 miliardi di dollari all’anno (6,8 miliardi di euro). Il tutto è nato da una questione legale tra i due più grandi produttori aerei al mondo: Airbus (francese) e Boeing (statunitense). Nel 2016 il WTO aveva stabilito che l’Unione Europea stesse avvantaggiando la Airbus. Per questo è partita la ritorsione del presidente americano Donald Trump che ha imposto i dazi suoi prodotti europei. (Fonti: Il Sole 24 Ore, Sardiniapost)

Economia
Luigi Bussu
@luigi_bussu

Riservato ma ironico, sardonico, mi piace fare le cose nel miglior modo possibile, non lascio mai indietro nessuno. Sardo di Ollolai, paese nel centro della Sardegna, isola che mi resta tatuata nel cuore ovunque vada. Classe 1991, laureato in Scienze della Comunicazione a Sassari, fin da piccolo coltivo il sogno di fare il giornalista, essendo da sempre quello polemico e controcorrente. Giornalismo per me è mettere tutto in discussione. Le mie grandi passioni sono la politica, nazionale e estera, e lo sport. Sono tifoso dell’Inter, dell’Arsenal e del Cagliari. Partner di Fortunato, un cavallo anglo-arabo sardo che posseggo da dieci anni. Sono appassionato di musica. In particolare, apprezzo chi unisce strumenti tradizionali con sonorità punk o metal.

More in Economia

img_attualita_patriottismoeconomico

Patto Stabilità sospeso fino al 2021 La proposta di Parigi in sostegno all’Europa

Marìcla Pastore22 maggio 2020
emilioano

“Finanziamento alle giovani coppie”. L’idea per salvare il settore wedding in Puglia

Saverio Carlucci20 maggio 2020
borsa-italiana-679x350

I Btp Italia convincono i risparmiatori. Oltre 4 miliardi piazzati il primo giorno.

Saverio Carlucci19 maggio 2020
p1000876

A Bari da 500 a 1500 euro per chi riapre dopo il lockdown

Luigi Bussu19 maggio 2020
sardegna-2

In Sardegna riaprono le spiagge. Ok anche agli sport individuali

Luigi Bussu18 maggio 2020
goloritze_dallalto_cooir_rsz

La Sardegna ha già riaperto. A giugno ripartono i voli

Luigi Bussu15 maggio 2020
coronavirus-conte-fase-2

Dl Rilancio: bonus vacanze di 2,4 mld per il turismo

Michele Mitarotondo15 maggio 2020
fauci

USA: per Fauci riaprire è rischioso. “L’epidemia non è sotto controllo”

Luigi Bussu13 maggio 2020
Si tedesco al Fondo salva Stati

Per la Corte costituzionale tedesca il QE è legittimo, ma la BCE deve chiarire

Luigi Bussu6 maggio 2020