Agenzie

Crisi Libia: dalla “Primavera Araba” alla guerra senza quartiere

Crisi Libia: dalla “Primavera Araba” alla guerra senza quartiere
Marìcla Pastore

Roma, 8 gen. 2020 – Sirte, la città simbolo della Libia, è in guerra per il potere tra Haftar e Al Sarraj. Questi è sostenuto dal Qatar e dalla Turchia, che ha già inviato a Tripoli militari specializzati nel disturbo dei radar e nella difesa aerea. Al fianco del generale Haftar, invece, da mesi combatterebbero i contractors russi del Wagner Group. Per spiegare le origini del conflitto libico, però, è necessario fare un passo indietro di 9 anni.

È il 2011 quando a Bengasi scoppiano violente proteste contro la dittatura di Gheddafi e in generale anche sugli altri Paesi, Tunisia, Siria etc per una democratizzazione. Dopo un mese, il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite autorizza una no-fly zone sulla Libia e raid aerei per proteggere i civili. I ribelli vengono respinti dalla città, da forze pro-Gheddafi meglio armate.

A luglio il gruppo di contatto internazionale sulla Libia riconosce formalmente il principale gruppo di opposizione, il Consiglio nazionale di transizione come governo legittimo della Libia. Gheddafi riesce a fuggire dopo un’irruzione dei ribelli nella sua fortezza di Tripoli.

Il 20 ottobre dello stesso anno Gheddafi viene catturato e ucciso mentre i combattenti ribelli prendono la sua città natale di Sirte. Tre giorni dopo, l’Ntc dichiara la Libia ufficialmente “liberata” e annuncia programma per tenere elezioni entro otto mesi.

Da allora si sono susseguiti gli scontri tra le diverse fazioni in campo (forze sostenute dalla Turchia, jihadisti dell’ISIS) in particolare tra il governo “riconosciuto” a livello internazionale e le forze del generale Haftar che attualmente controlla gran parte della Libia.

Agenzie
Marìcla Pastore
@https://twitter.com/Maricla11

Autoironica, sarcastica e fuori dagli schemi. Stakanovista e ambientalista, con un sogno troppo grande da lasciare in un cassetto: fare la giornalista. Amo lo sport, in particolare il calcio, ho una passione sfrenata per la Juventus. Immagino un mondo in cui l'informazione viaggi senza ostacoli e senza barriere. Credo nel viaggio, più in quello spirituale che fisico, ma il mio obiettivo è visitare (almeno) tutte le capitali del mondo, non necessariamente in una sola vita. Mi piace mangiare e un po' meno cucinare, ma la nonna è contenta lo stesso. Impazzisco per la poesia e per la musica che, ogni tanto, s'assomigliano.

More in Agenzie

LUCIANA LAMORGESE
MINISTRO DELL' INTERNO

Sicurezza: Lamorgese, Italia divenga più inclusiva

Cristina Mastrangelo21 gennaio 2020
sara_gama

Discriminazioni: Gama, la diversità è la mia forza

Luigi Bussu21 gennaio 2020
tommasi

Violenza stadi: Tommasi punta il dito sulla “banalizzazione”

Claudio Carbone21 gennaio 2020
soleimani-martire

Iran: operazione “Soleimani martire”

Claudio Carbone8 gennaio 2020
Commemorazione Mattarella

Piersanti Mattarella: 40 anni fa ucciso dalla mafia a Palermo

Anna Piscopo8 gennaio 2020
crisi-libia

Crisi Libia: Al-Serraj – Haftar, una lunga storia di guerra

Saverio Carlucci8 gennaio 2020
mattarella-piersanti

Piersanti Mattarella: 40 anni fa l’omicidio, il ricordo a Palermo

Michela Lopez8 gennaio 2020
(Chip Somodevilla/Getty Images)

Impeachment Trump: a gennaio il voto del Senato

Simona Latorrata8 gennaio 2020
084514897-4a6cd076-b0dc-4be1-aee4-2794e00cf59b

Impeachment Trump: in tv il commento dei candidati dem

Luigi Bussu20 dicembre 2019