Cronaca

Igor il Russo giudicato in Spagna: chiesti 23 anni per tentati omicidi

Igor il Russo giudicato in Spagna: chiesti 23 anni per tentati omicidi
Michela Lopez

Norbert Fehrer, alias Igor il Russo, sotto processo a Teruel, in Spagna. Autore già di 2 omicidi in Italia e di 3 (in fase di decisione) in Spagna, ieri mattina l’ex militare serbo, ha ricevuto un’altra richiesta di condanna. L’accusa ha chiesto infatti 23 anni di carcere per due tentati omicidi commessi il 5 dicembre 2017 nei confronti di due ragazzi iberici.
L’imputato è arrivato in aula sorridendo, sprezzante e ai giornalisti che lo hanno ripreso, ha fatto il segno V di vittoria. Durante le 3 ore di udienza, è rimasto chiuso in una scatola di vetro blindata, costruita per l’occasione.
Igor ha risposto e ha subito confessato i due tentati omicidi, spiegando, con l’aiuto della traduttrice seduta al suo fianco, che non aveva sparato “per uccidere”, che c’era poca luce e che li aveva avvertiti prima di sparare. Ha aggiunto infine che la pistola con cui ha sparato è stata acquistata in Italia.
Fehrer ha già a suo carico una lunga lista di accuse e processi: in Italia è stato condannato all’ergastolo dal Tribunale di Bologna per gli omicidi del barista Davide Fabbri nel bar di Riccardina di Budrio e della guardia volontaria Valerio Verri nelle campagne del Mezzano, avvenuti a inizio 2017. Dopo quegli avvenimenti, è fuggito in Spagna, dove era ricercato. Tuttavia nel paese iberico non si è fermato: secondo l’accusa avrebbe ucciso l’allevatore Josè Luis Iranzo e due agenti della Guardia Civil, Victor Romero Perez e Vctor Jesùs Caballero Espinosa. Per questi tre omicidi sarà giudicato in primavera.

Cronaca
Michela Lopez

Classe 1993. Laureata in mediazione interculturale al dipartimento di lingue dell'Università degli studi di Bari "Aldo Moro”. Laurea triennale in inglese e tedesco, conoscenze basilari anche di francese e russo. La mediazione è l’essenza della comunicazione, sia a livello "interculturale" che a livello "intraculturale". Scavare e sperimentare sono le parole chiave del giornalismo, in particolare in questo momento storico. La mia idea di giornalismo è ripresa perfettamente nel film The Post: “The press was to serve the governed, not the governors". Appassionata di musica, spettacoli, cronaca e viaggi.

More in Cronaca

conte

“Una potenza di fuoco” per l’economia. Cosa prevede il decreto imprese

Saverio Carlucci7 aprile 2020
la-fontanella

Covid-19: nove morti in Rsa. Indaga la Procura di Lecce

Anna Piscopo7 aprile 2020
wireap_cc2ade55e9924ac4ba48e23096693914_16x9_992

Gli USA sull’orlo del tracollo “Sarà una nuova Pearl Harbor”

Cristina Mastrangelo6 aprile 2020
TURISTI IN PIAZZA SAN PIETRO  CON MASCHERINA SANITARIA ANTI CONTAGIO ANTICONTAGIO ANTIVIRUS

COVID 19 COVID19

EMERGENZA CORONA VIRUS CORONAVIRUS PAURA ALLARMISMO EMERGENZA ALLARME

Mascherine obbligatorie in Toscana saranno distribuite gratuitamente

Mariamichela Sarcinelli6 aprile 2020
Unità medici per strada

Covid-19, medici volontari in camper anche a Bari

Anna Piscopo6 aprile 2020
8498503_0_0_1950_1054_1000x541_80_0_0_fa6c91aeff30d749015a85522ed152e9

In Puglia 163 nuovi contagi. Sono 91 le vittime da Covid-19

Simona Latorrata3 aprile 2020
092107756-5b61e2f2-be47-44b6-8ffa-a4dfe56d32f2

Covid-19: in Puglia 131 nuovi casi e 15 nuovi decessi in un giorno

Michela Lopez3 aprile 2020
Lido Il Mare dentro - Bari

L’estate ai tempi del Covid-19: così si organizza un lido barese

Anna Piscopo3 aprile 2020
5105836_0847_medici_corona

Quasi 2mila contagi in Puglia denunciato un positivo “evaso”

Cristina Mastrangelo2 aprile 2020