Agenzie

Covid-19: Uffizi inaugurano pagina Facebook per condividere l’arte

Covid-19: Uffizi inaugurano pagina Facebook per condividere l’arte
Luigi Bussu

Firenze, 10 mar. – “I musei devono chiudere ma rimaniamo in contato digitale”, con queste parole il direttore degli Uffizi di Firenze, Eike Schmidt, ha inaugurato la pagina Facebook ufficiale della Galleria. Insieme agli altri social, Twitter e Instagram, consentirà agli utenti di godere dei capolavori dell’arte italiana anche se i musei hanno dovuto chiudere a causa dell’epidemia di Covid-19, il nuovo coronavirus. Grazie alla campagna “Uffizi Decameron”, si potranno trovare sui social i post con le foto, i video e le “stories” dedicate alle opere d’arte contenute nella Galleria delle Statue e delle Pitture, in Palazzo Pitti e nel Giardino di Boboli.

Lo stesso direttore, nel video di benvenuto su Facebook, ha spiegato la campagna: “Come nel grande capolavoro di Boccaccio, ogni giorno racconteremo le storie, le opere e i personaggi dei nostri musei per unirci virtualmente con voi nel nome della cultura e dell’arte”. Schmidt, riferendosi all’attuale epidemia di coronavirus che ha costretto molte persone a stare a casa, ha dichiarato: “I tesori saranno con voi, nelle vostre case, per superare insieme l’attuale momento di difficoltà. Evitiamo ogni contagio, tranne quello della bellezza”.

Oltre al messaggio di benvenuto del direttore, si possono già trovare sulla pagina Facebook anche un video per scoprire i tesori della sala di Raffaello e Michelangelo a uno per spiegare al grande pubblico cosa sia la Galleria delle Statue e delle Pitture. Insieme all’iniziativa Uffizi Decameron è stata lanciata, infatti, anche “La mia Sala”, ovvero una serie di minitour virtuali nei quali gli assistenti museali illustrano alcune sale della galleria e le loro opere. Proprio come la stanza dedicate a Raffaello e ai suoi capolavori, celebrati nella ricorrenza del cinquecentenario dalla morte dell’artista.

Agenzie
Luigi Bussu
@luigi_bussu

Riservato ma ironico, sardonico, mi piace fare le cose nel miglior modo possibile, non lascio mai indietro nessuno. Sardo di Ollolai, paese nel centro della Sardegna, isola che mi resta tatuata nel cuore ovunque vada. Classe 1991, laureato in Scienze della Comunicazione a Sassari, fin da piccolo coltivo il sogno di fare il giornalista, essendo da sempre quello polemico e controcorrente. Giornalismo per me è mettere tutto in discussione. Le mie grandi passioni sono la politica, nazionale e estera, e lo sport. Sono tifoso dell’Inter, dell’Arsenal e del Cagliari. Partner di Fortunato, un cavallo anglo-arabo sardo che posseggo da dieci anni. Sono appassionato di musica. In particolare, apprezzo chi unisce strumenti tradizionali con sonorità punk o metal.

More in Agenzie

azzolina-imbuti

Scuola: Azzolina, per maturità si parte il 17 giugno. Niente scritti

Michela Lopez16 maggio 2020
azzolina_9_aprile_03

Scuola: Azzolina, niente bocciature ma valutazione seria

Saverio Carlucci16 maggio 2020
FILE - In this Feb. 14, 2019, file photo, New York Gov. Andrew Cuomo speaks before signing a bill in New York. Cuomo is being criticized for using a racial slur for African Americans while discussing historical discrimination toward dark-skinned Italian immigrants. He was in an interview Tuesday, Oct. 15, on WAMC radio while speaking about Columbus Day and a recent New York Times article about how Italians overcame bigotry in the U.S. Oct. 15. (AP Photo/Seth Wenig, File)

Covid-19: Cuomo, a New York lockdown fino al 28

Luigi Bussu16 maggio 2020
casellati

Covid-19: videomessaggio Casellati per la Giornata della famiglia

Claudio Carbone15 maggio 2020
ezio-bosso-1

Unione Europea: Ezio Bosso, L’Europa come un’orchestra

Simona Latorrata15 maggio 2020
gentiloni480

Ue: Gentiloni, vicina a Stati con Mes e Sure

Cristina Mastrangelo15 maggio 2020
teresa-bellanova

Lacrime e politica: Bellanova, un valore di genere

Marìcla Pastore15 maggio 2020
cortellesi

Covid-19: la “poesia al Padreterno” di Paola Cortellesi

Anna Piscopo14 maggio 2020
smart-working

Smart working: come si differenzia dal telelavoro

Simona Latorrata29 aprile 2020