estero

Guerra nel nord della Siria: Putin telefona a Erdogan

Guerra nel nord della Siria: Putin telefona a Erdogan
Luigi Bussu

Il presidente russo Vladimir Putin e l’omologo turco, Recep Tayyip Erdogan, hanno affrontato, nella serata di ieri per telefono, la situazione nella zona di Idlib, in Siria. A riferirlo è stato il servizio stampa del Cremlino, secondo il quale “sono state discusse delle questioni legate alla realizzazione degli accordi raggiunti nel corso dei colloqui russo-turchi avvenuti a Mosca lo scorso 5 marzo. È stata evidenziata una soddisfacente riduzione della tensione nella zona di de-escalation di Idlib”.

Lo scorso 5 marzo, a Mosca, si erano svolti i negoziati tra gli stessi Putin ed Erdogan in relazione all’aggravarsi della situazione nella provincia siriana di Idlib. Nel conflitto in Siria, Russia e Turchia si trovano su fronti opposti. I russi sono con il regime siriano del presidente Bashar al Assad, i turchi con i ribelli, che controllano un pezzo della provincia di Idlib, nel nordovest del Paese. Tuttavia, nonostante il conflitto, i due governi mantengono rapporti cordiali e, va ricordato, che in passato avevano già firmato una tregua, che però non aveva avuto alcun esito.

A Mosca, in un documento congiunto, Russia e Turchia si erano accordate per una tregua nella provincia di Idlib, in Siria, a partire dalla mezzanotte di venerdì 6 marzo. L’accordo prevedeva anche la creazione di un “corridoio di sicurezza” lungo l’importante autostrada M4, quella che collega Aleppo e Latakia, sulla costa, che sarà controllato da soldati russi e turchi a partire dal 15 marzo, e di una “zona cuscinetto” per separare i militari turchi da quelli siriani. L’accordo era arrivato dopo l’intensificarsi delle tensioni tra i due Paesi, generata dall’uccisione di almeno 34 soldati turchi, forse da parte dell’aviazione russa, a cui la Turchia aveva risposto pochi giorni dopo abbattendo un aereo militare siriano.

estero
Luigi Bussu
@luigi_bussu

Riservato ma ironico, sardonico, mi piace fare le cose nel miglior modo possibile, non lascio mai indietro nessuno. Sardo di Ollolai, paese nel centro della Sardegna, isola che mi resta tatuata nel cuore ovunque vada. Classe 1991, laureato in Scienze della Comunicazione a Sassari, fin da piccolo coltivo il sogno di fare il giornalista, essendo da sempre quello polemico e controcorrente. Giornalismo per me è mettere tutto in discussione. Le mie grandi passioni sono la politica, nazionale e estera, e lo sport. Sono tifoso dell’Inter, dell’Arsenal e del Cagliari. Partner di Fortunato, un cavallo anglo-arabo sardo che posseggo da dieci anni. Sono appassionato di musica. In particolare, apprezzo chi unisce strumenti tradizionali con sonorità punk o metal.

More in estero

FILE - In this Feb. 14, 2019, file photo, New York Gov. Andrew Cuomo speaks before signing a bill in New York. Cuomo is being criticized for using a racial slur for African Americans while discussing historical discrimination toward dark-skinned Italian immigrants. He was in an interview Tuesday, Oct. 15, on WAMC radio while speaking about Columbus Day and a recent New York Times article about how Italians overcame bigotry in the U.S. Oct. 15. (AP Photo/Seth Wenig, File)

Covid-19: Cuomo, a New York lockdown fino al 28

Luigi Bussu16 maggio 2020
fauci

USA: per Fauci riaprire è rischioso. “L’epidemia non è sotto controllo”

Luigi Bussu13 maggio 2020
Credit photo: La Gazzetta del Mezzogiorno

Russia: il portavoce del Cremlino è risultato positivo al Covid-19

Michela Lopez13 maggio 2020
virus-cina-coronavirus

Cina e Corea del Sud tremano, nuova possibile ondata di Covid-19

Michela Lopez12 maggio 2020
bojo

Da “stay home” a “stay alert”. In UK Johnson prepara la fase 2

Luigi Bussu11 maggio 2020
Si tedesco al Fondo salva Stati

Per la Corte costituzionale tedesca il QE è legittimo, ma la BCE deve chiarire

Luigi Bussu6 maggio 2020
e556b27bc2a9be859ccae2f4d3d2f6b4-44036-95723157c8ebcac4750156d2b21ac04e

In Inghilterra oltre 30mila morti. Numero più alto in Europa

Simona Latorrata6 maggio 2020
106454121-1584723032629gettyimages-1207839512

Mike Pompeo: “Covid-19 arriva da laboratorio Wuhan, la Cina ha fatto di tutto per nasconderlo. Abbiamo le prove”

Michela Lopez4 maggio 2020
5197061_1236_vaccini

“Il vaccino per Covid-19 potrebbe essere pronto a settembre”: l’annuncio dell’università di Oxford

Michela Lopez29 aprile 2020