Attualità

All’ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari corsia differenziata per sospetti casi Covid-19

All’ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari corsia differenziata per sospetti casi Covid-19
Luigi Bussu

Al ponto soccorso dell’ospedale pediatrico Giovanni XXIII, a Bari, è stata predisposta una corsia prioritaria e veloce per i bambini con sintomi sospetti di Covid-19. Il “fast track infettivologico”, come è stata chiamata la nuova modalità di accesso all’ospedale, prevede un pre-triage (il sistema utilizzato per selezionare i soggetti secondo classi di urgenza/emergenza crescenti) unico all’esterno, in un box fuori dall’edificio, dove i genitori dei piccoli pazienti devono riferire agli infermieri le informazioni sui sintomi.

Se i sintomi sono riconducibili a una sindrome respiratoria, con febbre e tosse persistenti, si attiva il percorso alternativo a quello di pronto soccorso ordinario e si indirizza il bambino direttamente in un ambulatorio dedicato, al piano terra del padiglione delle malattie infettive. A questo punto il personale del pronto soccorso, dotato dei dispositivi di protezione individuale contro Covid-19, valuta se le condizioni del bambino richiedono o meno il ricovero. In caso di ospedalizzazione, il bimbo viene accompagnato al primo piano del reparto di degenza di malattie infettive, attraverso un corridoio isolato dall’ambulatorio di pronto soccorso. In reparto il piccolo viene sottoposto a tampone per verificare l’eventuale positività al nuovo coronavirus.

Qualora, invece, il personale medico non ritenga necessario il ricovero, il bambino può tornare a casa con la prescrizione di una terapia domiciliare e riaffidato al pediatra di famiglia.

“Il fast-track infettivologico ci consente di rendere più veloci i percorsi specialistici a rischio e di migliorare la presa in carico dei bambini: un intervento tempestivo e necessario soprattutto alla luce del primo caso di positività al Covid19 di una neonata ricoverata al pediatrico”. Ha dichiarato il direttore generale del Policlinico di Bari, Giovanni Migliore. “Le nuove modalità di accesso servono a incrementare il grado di sicurezza dei pazienti, delle famiglie e degli operatori sanitari in servizio al pronto soccorso riducendo il rischio di contagio – ha concluso Migliore – e i bambini che accedono per altre emergenze non vengono esposti al rischio in sala di attesa”.

Attualità
Luigi Bussu
@luigi_bussu

Riservato ma ironico, sardonico, mi piace fare le cose nel miglior modo possibile, non lascio mai indietro nessuno. Sardo di Ollolai, paese nel centro della Sardegna, isola che mi resta tatuata nel cuore ovunque vada. Classe 1991, laureato in Scienze della Comunicazione a Sassari, fin da piccolo coltivo il sogno di fare il giornalista, essendo da sempre quello polemico e controcorrente. Giornalismo per me è mettere tutto in discussione. Le mie grandi passioni sono la politica, nazionale e estera, e lo sport. Sono tifoso dell’Inter, dell’Arsenal e del Cagliari. Partner di Fortunato, un cavallo anglo-arabo sardo che posseggo da dieci anni. Sono appassionato di musica. In particolare, apprezzo chi unisce strumenti tradizionali con sonorità punk o metal.

More in Attualità

bollettino-22-maggio

Covid-19: numeri ancora in calo Iss: “Non abbassiamo la guardia”

Claudio Carbone22 maggio 2020
093731269-875a45b0-0762-4a2a-9385-7601c6705fd8

Aumentano i controlli anti-movida a Bari. Decaro: giovani da responsabilizzare

Luigi Bussu22 maggio 2020
img_attualita_patriottismoeconomico

Patto Stabilità sospeso fino al 2021 La proposta di Parigi in sostegno all’Europa

Marìcla Pastore22 maggio 2020
unnamed-1

Università: lezioni online fino a gennaio 2021, rimangono aperti solo biblioteche e laboratori

Michela Lopez22 maggio 2020
giove

Ex Ilva, lunedì sciopero generale Sindacati: “Situazione insostenibile”

Anna Piscopo22 maggio 2020
stadio

Figc: I campionati di A, B e C vanno conclusi, ma la decisione finale spetta al Governo

Claudio Carbone21 maggio 2020
refinery-4800320_1920

Brindisi avvolta da emissioni del petrolchimico: il sindaco blocca gli impianti di Versalis

Michela Lopez21 maggio 2020
de-donno

De Donno cittadino onorario di Lequile per lotta a Covid-19 con terapia al plasma

Michele Mitarotondo21 maggio 2020
movida

Premier Conte: “No a movida”. Multe da 400 a 3mila euro

Anna Piscopo21 maggio 2020