Attualità

Dissequestrati beni dell’editore Ciancio. Redazione Gazzetta: Fine di un incubo

Dissequestrati beni dell’editore Ciancio. Redazione Gazzetta: Fine di un incubo
Anna Piscopo

La Corte d’appello di Catania ha disposto il dissequestro di tutti i beni d’editore siciliano Mario Ciancio Sanfilippo, tra cui le società che controllano i quotidiani La Sicilia e La Gazzetta del Mezzogiorno e le emittenti televisive Antenna Sicilia e Telecolor. Perché, hanno scritto i giudici della Corte d’appello, “non può ritenersi provata l’esistenza di alcun attivo e consapevole contributo arrecato da Ciancio Sanfilippo in favore di Cosa nostra catanese”. Inoltre “non può ritenersi provata alcuna forma di pericolosità sociale”.
Per la Federazione nazionale della stampa italiana (FNSI) e le associazioni della stampa di Sicilia, Puglia e Basilicata si chiude un lungo periodo di amministrazione giudiziaria. Per questo “adesso è necessario che l’editore riprenda in prima persona le redini delle aziende, avviando una politica di rilancio all’insegna di una profonda discontinuità gestionale e manageriale”.
Per il comitato di redazione del quotidiano La Gazzetta del Mezzogiorno si tratta della fine di un incubo durato 18 mesi durante i quali i dipendenti hanno lavorato anche senza ricevere lo stipendio.
Il sequestro finalizzato alla confisca dei beni dell’imprenditore (del valore di 150 milioni di euro) era stato chiesto dalla Procura Distrettuale ed eseguito il 24 settembre del 2018, nell’ambito del processo per concorso esterno in associazione mafiosa. (Fonte: LaGazzettadelmezzogiorno.it)

Attualità
Anna Piscopo
@annaeditoria

Appassionata di giornalismo radiofonico, con qualche esperienza come addetto stampa. Una laurea in lettere, a Bari, e una in editoria e giornalismo, a Roma. Non saprei vivere senza la poesia, il mare e il caffè. Amo unire con le parole mondi che sembrano distanti.

More in Attualità

bollettino-22-maggio

Covid-19: numeri ancora in calo Iss: “Non abbassiamo la guardia”

Claudio Carbone22 maggio 2020
093731269-875a45b0-0762-4a2a-9385-7601c6705fd8

Aumentano i controlli anti-movida a Bari. Decaro: giovani da responsabilizzare

Luigi Bussu22 maggio 2020
img_attualita_patriottismoeconomico

Patto Stabilità sospeso fino al 2021 La proposta di Parigi in sostegno all’Europa

Marìcla Pastore22 maggio 2020
unnamed-1

Università: lezioni online fino a gennaio 2021, rimangono aperti solo biblioteche e laboratori

Michela Lopez22 maggio 2020
giove

Ex Ilva, lunedì sciopero generale Sindacati: “Situazione insostenibile”

Anna Piscopo22 maggio 2020
stadio

Figc: I campionati di A, B e C vanno conclusi, ma la decisione finale spetta al Governo

Claudio Carbone21 maggio 2020
refinery-4800320_1920

Brindisi avvolta da emissioni del petrolchimico: il sindaco blocca gli impianti di Versalis

Michela Lopez21 maggio 2020
de-donno

De Donno cittadino onorario di Lequile per lotta a Covid-19 con terapia al plasma

Michele Mitarotondo21 maggio 2020
movida

Premier Conte: “No a movida”. Multe da 400 a 3mila euro

Anna Piscopo21 maggio 2020