Attualità

Covid-19: nuova ondata di contagi in Cina. 600mila in quarantena nella provincia di Henan

Covid-19: nuova ondata di contagi in Cina. 600mila in quarantena nella provincia di Henan
Michela Lopez
Riaffiora la paura del contagio da coronavirus in Cina. L’emergenza sembrava ormai definitivamente alle spalle, ma i numeri diffusi dal Centro per la protezione della salute costringono le autorità a una nuova serrata.
La contea di Jia, nell’Henan confinante con l’Hubei (l’epicentro della pandemia), è stata sottoposta a isolamento: i residenti dell’area, circa 600mila, dovranno avere permessi speciali per uscire di casa e per andare al lavoro, sottoponendosi a controllo della temperatura
corporea e indossando le maschere facciali.
Il South China Morning Post, citando un funzionario locale dei trasporti, ha confermato le misure contro l’ipotesi di una “ondata di ritorno”. A livello locale, inoltre, tutte le aziende sono state chiuse, a eccezione delle utility, di quelle che producono materiale sanitario, degli operatori della logistica e delle aziende attive nel settore degli alimentari. Disposta, invece, l’apertura di supermercati, farmacie, stazioni di benzina ed hotel.
Anche Hong Kong teme l’ondata di ritorno e vara una nuova stretta: chiuse per 14 giorni i club e i locali. Centri estetici e di massaggi dovranno seguire precauzione tra cui l’uso delle mascherine e i controlli di temperatura. Inoltre, sono stati reintrodotti le misure di distanziamento sociale e divieto di aggregamenti superiori alle 4 persone. Revocata dunque la ripresa della normale vita sociale ed economica.
La temuta ondata di ritorno in Cina, oltre che al fenomeno dei casi importati dall’estero, è legata alla presenza degli asintomatici, a coloro cioè che risultano contagiati dal coronavirus ma che non mostrano nell’immediato i segnali tipici dell’infezione.
Attualità
Michela Lopez

Classe 1993. Laureata in lingue all'Università degli studi di Bari "Aldo Moro”. La mediazione è l’essenza della comunicazione, sia a livello "interculturale" che a livello "intraculturale". La mia idea di giornalismo è ripresa perfettamente nel film The Post: “The press was to serve the governed, not the governors". Appassionata di spettacoli, cronaca e musica (Let' rock!)

More in Attualità

093731269-875a45b0-0762-4a2a-9385-7601c6705fd8

Aumentano i controlli anti-movida a Bari. Decaro: giovani da responsabilizzare

Luigi Bussu22 maggio 2020
unnamed-1

Università: lezioni online fino a gennaio 2021, rimangono aperti solo biblioteche e laboratori

Michela Lopez22 maggio 2020
giove

Ex Ilva, lunedì sciopero generale Sindacati: “Situazione insostenibile”

Anna Piscopo22 maggio 2020
refinery-4800320_1920

Brindisi avvolta da emissioni del petrolchimico: il sindaco blocca gli impianti di Versalis

Michela Lopez21 maggio 2020
de-donno

De Donno cittadino onorario di Lequile per lotta a Covid-19 con terapia al plasma

Michele Mitarotondo21 maggio 2020
movida

Premier Conte: “No a movida”. Multe da 400 a 3mila euro

Anna Piscopo21 maggio 2020
oms_svizzera_sede_fg_ipa

Al via indagine indipendente sulla gestione della pandemia da parte dell’Oms

Luigi Bussu20 maggio 2020
emilioano

“Finanziamento alle giovani coppie”. L’idea per salvare il settore wedding in Puglia

Saverio Carlucci20 maggio 2020
unnamed

Entrano in ospedale fingendosi malati e rubano l’auto al chirurgo: arrestati due uomini

Michela Lopez20 maggio 2020