Attualità

Decaro diventa oggetto degli studi di Semiotica

Decaro diventa oggetto degli studi di Semiotica
Michele Mitarotondo

Il sindaco di Bari, Antonio Decaro, è diventato oggetto degli studi universitari di semiotica. Decaro, che ha spopolato sul web nei giorni dell’emergenza Covid-19 a Bari, ha infatti attirato l’attenzione della Aiss (Associazione italiana studi semiotici, fondata da Umberto Eco). A scrivere di lui, Stefano Jacoviello, professore di Semiotica della cultura all’Università di Siena che, nel ‘Diario semiotico del Coronavirus’, ha proposto un suo contributo alla “fenomenologia di Decaro, eroe social popolare”.

“Costretti – scrive Jacovielloa osservare la nuova regola monastica con tanto di hashtag #restiamoacasa, passiamo il tempo del contagio affacciati sugli schermi digitali oltre i quali si distende il panorama dei media. Nell’ultimo mese, su quella scena fatta di mille finestre, abbiamo visto nascere, risplendere e talvolta repentinamente tramontare e scomparire una moltitudine di personaggi degna di un romanzo storico. Fra i dirigenti sanitari continuamente trascinati da una videochat all’altra, i pazienti 1, 2, 3, professori smart e figurine oranti, intellettuali penitenti e scienziati impertinenti, governatori mascherati e vari capitanfracassa pronti a tutto ma costretti a ritirarsi, si è fatto largo un nuovo eroe, del tutto particolare: Antonio Decaro”.

Per Jacoviello, Decaro è la figura che, tra le tante, si è maggiormente distinta in questo periodo: “Decaro – prosegue nella sua analisi il professore di semiotica – non è un divo, perché non appartiene al mondo irraggiungibile e separato degli immortali, ma anzi scende a piedi e in affanno fra la gente per portare messaggi pratici e importanti, eventualmente non recapitati. Diversamente dagli influencer, non dà mai del tu alla videocamera, che invece lo segue di spalle mentre corre sul litorale, nei parchi, o fra le corsie di un ipermercato”Jacoviello ha delineato un profilo del primo cittadino barese lontano dagli stereotipi del “supereroe statuario e invincibile”, ma piuttosto a quelli di un “eroe da western”. E anche qui, non il “taciturno John Wayne”, ma un “pistolero disarmato” che “di fronte a un nemico invisibile e più grande di lui decide di farsi coraggio con quel che può”. (Fonte: Repubblica Bari)

Attualità
Michele Mitarotondo

Appassionato da sempre di giornalismo, sto facendo della mia passione una professione.

More in Attualità

bollettino-22-maggio

Covid-19: numeri ancora in calo Iss: “Non abbassiamo la guardia”

Claudio Carbone22 maggio 2020
093731269-875a45b0-0762-4a2a-9385-7601c6705fd8

Aumentano i controlli anti-movida a Bari. Decaro: giovani da responsabilizzare

Luigi Bussu22 maggio 2020
img_attualita_patriottismoeconomico

Patto Stabilità sospeso fino al 2021 La proposta di Parigi in sostegno all’Europa

Marìcla Pastore22 maggio 2020
unnamed-1

Università: lezioni online fino a gennaio 2021, rimangono aperti solo biblioteche e laboratori

Michela Lopez22 maggio 2020
giove

Ex Ilva, lunedì sciopero generale Sindacati: “Situazione insostenibile”

Anna Piscopo22 maggio 2020
stadio

Figc: I campionati di A, B e C vanno conclusi, ma la decisione finale spetta al Governo

Claudio Carbone21 maggio 2020
refinery-4800320_1920

Brindisi avvolta da emissioni del petrolchimico: il sindaco blocca gli impianti di Versalis

Michela Lopez21 maggio 2020
de-donno

De Donno cittadino onorario di Lequile per lotta a Covid-19 con terapia al plasma

Michele Mitarotondo21 maggio 2020
movida

Premier Conte: “No a movida”. Multe da 400 a 3mila euro

Anna Piscopo21 maggio 2020