Attualità

Nuovi amori e ritrovate amicizie. Il Mes scombina le alleanze politiche

Nuovi amori e ritrovate amicizie. Il Mes scombina le alleanze politiche
Saverio Carlucci

La discussione sul ricorso al Meccanismo europeo di stabilità (Mes) per fronteggiare la crisi economica indotta dal Covid-19 ha creato divisioni sia nel Governo sia tra le opposizioni e ha anche determinato allineamenti insoliti. La posizione del Partito Democratico è che occorra ricorrere ai finanziamenti erogati tramite il Mes senza tassi di interesse elevati e con parametri poco restrittivi sulla spesa pubblica. Lo aveva già annunciato qualche giorno Dario Franceschini, del Pd, al presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte. Ieri lo ha ribadito anche Romano Prodi, ex capo di governo e voce che il Pd non può di certo ignorare. L’altra parte della maggioranza, Il Movimento 5 stelle, forte anche della posizione di Conte, è di avviso diverso: ha rifiutato in modo categorico il ricorso al Mes e ha indicato i cosiddetti “euro bond” come unica strada percorribile. A dare man forte a Prodi e all’intero Partito Democratico, ci ha pensato il fuoriuscito Matteo Renzi, leader di Italia Viva, dicendo che “l’Italia dovrà usare ogni risorsa offerta dall’Europa per non finire sbranata sui mercati dagli squali”. Ma ci ha pensato anche Silvio Berlusconi. Il presidente di Forza Italia, in un intervento pubblicato oggi su Il Giornale ha scritto che “il Mes non va demonizzato. Si tratta di 36 miliardi, a tassi inferiori di quelli di mercato, sarebbe assurdo non utilizzarli”. Il ministro per gli affari esteri, Luigi Di Maio del M5s, ha tagliato corto definendo il Mes “strumento antiquato” e dannoso per l’economia. Ad appoggiare questa linea anche il “vecchio amico” Matteo Salvini, segretario della Lega, sostenuto da Giorgia Meloni di Fratelli d’Italia. Entrambi spingono perché si ricorra all’emissione di titoli europei invece che a un prestito del Mes, non prima però di aver realizzato un importante condono fiscale. Insomma la posizione dell’Italia, a circa dieci giorni dalla prossima riunione dei ministri europei dell’economia, non risulta affatto chiara e per Conte non sarà facile sbrogliarla in poco tempo.

Attualità
Saverio Carlucci

Raccontare può essere una passione? O è solo qualcosa di cui non possiamo fare a meno? Non lo so. Di certo per me imparare a "Raccontare", ad andare oltre la superficie, è diventato un obiettivo.

More in Attualità

bollettino-22-maggio

Covid-19: numeri ancora in calo Iss: “Non abbassiamo la guardia”

Claudio Carbone22 maggio 2020
093731269-875a45b0-0762-4a2a-9385-7601c6705fd8

Aumentano i controlli anti-movida a Bari. Decaro: giovani da responsabilizzare

Luigi Bussu22 maggio 2020
img_attualita_patriottismoeconomico

Patto Stabilità sospeso fino al 2021 La proposta di Parigi in sostegno all’Europa

Marìcla Pastore22 maggio 2020
unnamed-1

Università: lezioni online fino a gennaio 2021, rimangono aperti solo biblioteche e laboratori

Michela Lopez22 maggio 2020
giove

Ex Ilva, lunedì sciopero generale Sindacati: “Situazione insostenibile”

Anna Piscopo22 maggio 2020
stadio

Figc: I campionati di A, B e C vanno conclusi, ma la decisione finale spetta al Governo

Claudio Carbone21 maggio 2020
refinery-4800320_1920

Brindisi avvolta da emissioni del petrolchimico: il sindaco blocca gli impianti di Versalis

Michela Lopez21 maggio 2020
de-donno

De Donno cittadino onorario di Lequile per lotta a Covid-19 con terapia al plasma

Michele Mitarotondo21 maggio 2020
movida

Premier Conte: “No a movida”. Multe da 400 a 3mila euro

Anna Piscopo21 maggio 2020