Economia

Per la Corte costituzionale tedesca il QE è legittimo, ma la BCE deve chiarire

Per la Corte costituzionale tedesca il QE è legittimo, ma la BCE deve chiarire
Luigi Bussu

La Corte costituzionale tedesca ha giudicato ammissibile il programma di acquisto di titoli di stato pubblici (il Quantitative Easing) da parte della Bce, la Banca Centrale Europea. Ha anche chiesto alla stessa istituzione di spiegare nei prossimi tre mesi le ragioni economiche che hanno portato alla creazione del programma.
In caso contrario la sentenza della Corte costituzionale obbliga la Bundesbank (la Banca Centrale Tedesca) a non partecipare più al Pspp (il Public Sector Purchase Programme, il programma del 2015 per l’acquisto di titoli emessi da governi, da agenzie pubbliche e istituzioni internazionali situate nell’area dell’euro) e a presentare un piano per la vendita dei titoli già acquistati.

Secondo i giudici di Karlsruhe, il governo federale e il parlamento tedesco hanno violato la Costituzione non opponendosi alla decisione della Bce sul lancio del Quantitative Easing e quando non sono intervenuti per assicurarsi che il programma garantisca proporzionalità negli acquisti di debito dei diversi Stati. La Corte suprema tedesca non ha contestato il programma in sé, ma nella sentenza ha specificato che i suoi effetti economici dovevano essere “ponderati ed equilibrati l’uno rispetto all’altro”. Invece, secondo i giudici, la Bce non avrebbe rispettato il principio di proporzionalità tra gli effetti di politica monetaria e quelli di politica economica derivanti dal programma, pur di tenere sotto controllo i tassi d’inflazione. Questo avrebbe portato, ad esempio, alla riduzione della rendita degli investimenti effettuati da aziende e famiglie tedesche e avrebbe aiutato a sopravvivere imprese che in condizioni normali avrebbero dovuto fallire.

I giudici tedeschi, dunque, hanno in parte accolto il ricorso contro il Quantitative Easing presentato da alcuni imprenditori, economisti e politici tedeschi, tra i quali Bernd Luecke, il fondatore del partito euroscettico di estrema destra Alternative für Deutschland.

La Banca Centrale Europea ha replicato affermando di “prendere atto della decisione”, ricordando anche “la primazia del diritto Ue e il fatto che le sentenze della Corte di Giustizia dell’Ue sono vincolanti per tutte le corti nazionali” e che la Corte di Giustizia Europea ha già stabilito la legalità del suo programma di acquisto di titoli di stato in un parere del 2017, proprio su richiesta della Corte tedesca.

Secondo gli osservatori la sentenza non avrà conseguenze economiche: la Bce non dovrebbe avere problemi a fornire i chiarimenti richiesti dai giudici, visti tutti gli studi e le pubblicazioni rilasciati per giustificare le sue scelte economiche. Tuttavia, molti ritengono che se la Germania mette in dubbio la gerarchia legale europea, altri potrebbero fare lo stesso. Soprattutto i Paesi dell’est come Ungheria e Polonia, dove gli scontri tra i governi e la Corte Europea riguardano alcuni fondamenti della democrazia, come la libertà di stampa e l’indipendenza dei giudici.

Economia
Luigi Bussu
@luigi_bussu

Riservato ma ironico, sardonico, mi piace fare le cose nel miglior modo possibile, non lascio mai indietro nessuno. Sardo di Ollolai, paese nel centro della Sardegna, isola che mi resta tatuata nel cuore ovunque vada. Classe 1991, laureato in Scienze della Comunicazione a Sassari, fin da piccolo coltivo il sogno di fare il giornalista, essendo da sempre quello polemico e controcorrente. Giornalismo per me è mettere tutto in discussione. Le mie grandi passioni sono la politica, nazionale e estera, e lo sport. Sono tifoso dell’Inter, dell’Arsenal e del Cagliari. Partner di Fortunato, un cavallo anglo-arabo sardo che posseggo da dieci anni. Sono appassionato di musica. In particolare, apprezzo chi unisce strumenti tradizionali con sonorità punk o metal.

More in Economia

img_attualita_patriottismoeconomico

Patto Stabilità sospeso fino al 2021 La proposta di Parigi in sostegno all’Europa

Marìcla Pastore22 maggio 2020
emilioano

“Finanziamento alle giovani coppie”. L’idea per salvare il settore wedding in Puglia

Saverio Carlucci20 maggio 2020
borsa-italiana-679x350

I Btp Italia convincono i risparmiatori. Oltre 4 miliardi piazzati il primo giorno.

Saverio Carlucci19 maggio 2020
p1000876

A Bari da 500 a 1500 euro per chi riapre dopo il lockdown

Luigi Bussu19 maggio 2020
sardegna-2

In Sardegna riaprono le spiagge. Ok anche agli sport individuali

Luigi Bussu18 maggio 2020
goloritze_dallalto_cooir_rsz

La Sardegna ha già riaperto. A giugno ripartono i voli

Luigi Bussu15 maggio 2020
coronavirus-conte-fase-2

Dl Rilancio: bonus vacanze di 2,4 mld per il turismo

Michele Mitarotondo15 maggio 2020
fauci

USA: per Fauci riaprire è rischioso. “L’epidemia non è sotto controllo”

Luigi Bussu13 maggio 2020
gualtieri

Governo prepara nuovo decreto per sostenere economia del Paese

Michele Mitarotondo5 maggio 2020